Laparoscopia

Laparoscopia: è un intervento chirurgico in grado di esplorare la cavità addominale ed in particolare gli organi pelvici.Laparoscopia: è un intervento chirurgico in grado di esplorare la cavità addominale ed in particolare gli organi pelvici.

Il laparoscopio è uno strumento a fibre ottiche, che viene introdotto, in genere attraverso l’ombelico, in cavità addominale, permettendone la visione e l’operatività. Si associano pertanto altre 2-3 vie di accesso, rappresentate da “buchini” della parete addominale in zona sovrapubica attraverso i quali vengono inseriti gli strumenti necessari all’intervento chirurgico.

L’intervento viene eseguito in anestesia generale e necessita pertanto di ricovero.

In caso di emorragie, sindromi aderenziali o problemi anestesiologici la laparoscopia viene convertita in un taglio della parete addominale chiamata laparotomia.

Attualmente la maggior parte degli interventi chirurgici, che un tempo venivano eseguiti laparotomia, possono essere effettuati con il laparoscopio: asportazione di cisti ovariche, dell’utero (isterectomia), di miomi, lisi di aderenze, chirurgia dell’endometriosi pelvica ed intestinale e chirurgia sulle tube. Anche il trattamento chirurgico delle gravidanze extrauterine viene ormai effettuato in laparoscopia.

Eseguo personalmente gli interventi presso l’unità di Ginecologia ed Ostetricica dell’Ospedale San Raffaele di Milano.

[huge_it_gallery id=”2″]